23/10/2017

Serata di approfondimento sul tema della accoglienza dei profughi 26/10/2017 h. 20.45


Serata di approfondimento sul tema della accoglienza dei profughi 26/10/2017 h. 20.45

Care amiche e cari amici,
Vi invio, in allegato, il volantino relativo a una serata di approfondimento sul tema della accoglienza dei profughi nella nostra città.
 
Questa riunione, organizzata dalla Associazione Mazziniana Italiana in collaborazione con il Circolo Garibaldi e il Circolo L'Incontro, si terrà giovedì prossimo, 26 ottobre, nella sala riunioni delle ACLI in Via Agnelli 33, con inizio alle ore 20,45.
La sala comunale che avevamo richiesta non ci è stata concessa a causa di un concomitante impegno.
 
Il taglio che abbiamo voluto dare a questa iniziativa è, ovviamente, laico: non ci interessano i discorsi astratti e cercheremo di evitare accuratamente i buonismi così come gli isterismi.
Non essendo nè "catto" nè comunisti, nè legaioli e nè fascisti cercheremo di sviluppare un ragionamento concreto, pragmatico e realistico che miri a salvaguardare la dignità delle persone ospitate nella nostra città accanto alla sostenibilità degli interventi di assistenza, in un clima di sicurezza per tutti.
Noi crediamo che sia possibile farlo chiedendo a tutti, come sempre, di anteporre i Doveri ai diritti.  

Ci riproponiamo di parlare la lingua della Ragione rivolgendoci alla mente delle persone e non alla loro pancia.
Siamo convinti che, per farlo, sia indispensabile partire dalla conoscenza delle Leggi e delle normative in vigore in modo da poter individuare, a livello locale, le azioni possibili e più efficaci con gli strumenti concreti che abbiamo.
E' del tutto evidente che non serve, in questi momenti di cambiamenti epocali, mettere la testa sotto la sabbia o cercare di risolvere il problema con roboanti annunci di guerra.
Ed è meschina e improduttiva l'idea di poter scaricare il problema sul vicino più buono.
Ognuno deve fare, responsabilmente, la sua parte e noi pensiamo che solo in questo modo sia possibile la difficile ma non impossibile gestione di questo momento storico che stiamo vivendo.

Questo è lo spirito che ci anima e su queste basi vorremmo che si sviluppasse il dibattito in città.
Chiedo a ciascuno di pubblicizzare l'iniziativa nei prossimi giorni.
Non abbiamo manifesti da affiggere e contiamo solo sul passa parola fra tutti quelli che credono che qualche cosa si possa e si debba fare, oggi e qui, per contrastare lo stupido immobilismo di questa amministrazione comunale su questo tema.

Un fraterno saluto
Angelo Bruno Protasoni 

Archivio
2017
2016